Comune di San Romano in Garfagnana

Provincia di Lucca

Servizio Civile Nazionale – n. 2 posti presso la biblioteca comunale ” Don Polimio Bacci ” – Scadenza domande 16 Aprile 2015 ore 14.00 –

servizio-civile-300x124[1]

APERTURA DELLE DOMANDE DEL
PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE VOLONTARIO -
promosso dal Centro Nazionale per il Volontariato (CNV)
Progetto: “ GIRI DI PAROLE – Biblioteche lucchesi.Istruzioni per l’uso ”
Biblioteca Comunale “ Don Polimio Bacci “ di San Romano in Garfagnana
Via Giovanni Poli – S. Romano in Garfagnana (LU)
Referente: Stefania Crudeli – N° posti: 2
SCADENZA DOMANDE : 16 APRILE 2015 ore 14.00
Le attività previste per i volontari riguarderanno sia la revisione del materiale in dotazione alla biblioteca, la catalogazione del patrimonio librario e la gestione del prestito librario, che attività di promozione alla lettura con attivazione di laboratori specifici per bambini/e diversificati per età e grado scolastico.
Per maggiori informazioni sito del C.N.V. – Centro Nazionale del Volontariato –  www. centrovolontariato.net

AVVISO PUBBLICO –  Bando-Toscana  –  OPUSCOLO INFORMATIVO_Bando2014-DOMANDA-DI-AMMISSIONE

-DICHIARAZIONE-TITOLI

Chiusura ufficio anagrafe e scuola.

Si avvisa l’utenza che Venerdì 27 Marzo 2015 l’ufficio anagrafe-scuola sarà chiuso per l’intera giornata causa corso di aggiornamento del personale addetto.

Ci scusiamo per il disagio.

 

Nuovi pacchetti orari da 12 e 18 ore settimanali presso il nido d’infanzia ” La Giostra dei Colori “

imagesAl fine di andare incontro alle attuali e reali esigenze delle famiglie, presso il nido d’Infanzia “ La Giostra dei Colori “ , è possibile attivare dei pacchetti orari da 12 e 18 ore settimanali a partire da € 40,00 a settimana.
I pacchetti orari potranno essere utilizzati in 2 o 3 giorni settimanali in base alle esigenze della famiglia.
Inoltre il nido d’infanzia aprirà le sue porte a tutti con APERTURE STRAORDINARIE nei giorni di sabato 9 maggio 2015 e sabato 6 giugno 2015 dalle ore 15.00 alle ore 18.00 . Le aperture straordinarie saranno un appuntamento colorato e divertente rivolto a grandi e piccini per dimostrare l’importanza di un’alta qualità nei servizi per la prima infanzia per costruire un futuro migliore.

“ La cosa importante non è tanto che ad ogni bambino debba essere insegnato, quanto che ad ogni bambino debba essere dato il desiderio di imparare “
                                                                                       ( John Lubbock)
Per informazioni è a disposizione il personale educativo della struttura tel 0583/613406 e l’ufficio servizi prima infanzia del Comune di San Romano in Garfagnana Resp. Crudeli Stefania Tel 0583/613181
sito web : www.comune.san-romano-in-garfagnana.lu.it
Vi aspettiamo numerosi

INFORMATIVA

FAX SIMILE DOMANDA ISCRIZIONE PACCHETTI ORARI

 

Il Comune di San Romano contro il provvedimento di razionalizzazione di Poste s.p.a.

Risultati immagini per poste spaIl Comune di San Romano in Garfagnana proporrà ricorso al Tar Toscana per l’annullamento delle previsioni di riduzione dell’orario di apertura dell’Ufficio postale di San Romano contenute nel provvedimento notificato il mese scorso e che preannuncia una chiusura di massa di molti uffici postali.

Nella seduta della Giunta Comunale è stata deliberata l’autorizzazione alla costituzione in giudizio e autorizzato il Sindaco a sottoscrivere il relativo mandato all’avvocato Giuri Marco del foro di Firenze, individuato da ANCI, e che rappresenterà molti degli enti locali che hanno deciso di costituirsi in giudizio per difendere gli interessi del proprio territorio.

delibera GC 11 del 12.03.2015

 

Forte vento del 5 marzo 2015 – Informazioni utili dall’Ufficio di Protezione Civile

PRESENTAZIONE SEGNALAZIONE DANNI PER EVENTI METEOROLOGICI

In relazione agli eventi meteorologici eccezionali 5 marzo 2015 la Regione Toscana ha dichiarato lo stato di emergenza regionale con proprio Decreto n. 41 del 05 Marzo 2015 ai sensi dell’ art. 11 comma 2, lettera a) L.R. 67/2003.
In conseguenza della suddetta emergenza regionale è stata attivata la procedura di segnalazione dei danni a privati ed imprese.
I proprietari o gli utilizzatori degli immobili privati danneggiati e i titolari delle attività produttive danneggiate, sono invitati a presentare, mediante le apposite schede di segnalazione del danno, denominate rispettivamente B e C allegate al presente avviso, la segnalazione dei danni subiti a seguito degli eventi di cui sopra, all’Amministrazione Comunale di San Romano in Garfagnana tassativamente entro il 09 aprile 2015.
La consegna potrà essere effettuata direttamente all’Ufficio protocollo orario 9,00 – 12,00.

istruzioni_C

istruzioni_B

Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato – Scheda B

Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive – Scheda C

 

 

Segnalazione danni a seguito del forte vento del 5 marzo 2015.

Tutti coloro che hanno subito danni a causa del forte vento del 5 marzo 2015 è opportuno che:

– presentino all’ufficio protocollo del comune ENTRO LE ORE 14.00 di MERCOLEDI’ 11 P.V., segnalazione di danni completa di tutti i dati anagrafici e di recapito telefonico dello scrivente, indicando quanto di seguito:
  1. importo complessivo stimato del danno alle abitazioni;
  2. importo complessivo stimato danni beni mobili;
  3. importo complessivo stimato danni subite dalle aziende;
  4.  produzione fotografie attestanti il danno subito.

Si comunica sin da ora che la segnalazione del danno dovrà essere ripetuta su apposito modello qualora la Regione Toscana attivi una procedura di rimborso dei danni subiti.

Avviso di Protezione Civile alla popolazione.

Si avvisa la popolazione che, su consiglio della Prefettura e Protezione Civile, è preferibile rimanere in casa, in quanto sono previsti anche in giornata venti  di notevole intensità.

Il nostro concittadino Antonio Bertei All’Imperial College di Londra grazie a una borsa «Marie Curie»

Riportiamo di seguito l’articolo dal sito dell’Università di Pisa:

Con il suo progetto aiuterà a ottimizzare un nuovo metodo per generare energia elettrica pulita, sfruttando le competenze e i laboratori all’avanguardia dell’Imperial College di Londra. Antonio Bertei, assegnista di ricerca del dipartimento di Ingegneria civile e industriale dell’Università di Pisa, grazie a una borsa “Marie Curie”, trascorrerà 24 mesi in Inghilterra per lavorare in un team internazionale che da più di 10 anni opera nel campo della ricerca sui sistemi elettrochimici destinati alla produzione di energia, come batterie e celle a combustibile. In particolare, il progetto di Bertei è uno studio finalizzato a estendere il tempo di vita operativa di un particolare sistema di generazione di energia elettrica ad alta efficienza – le celle a combustibile ad ossidi solidi – che oggi sono una delle tecnologie più promettenti nel settore dell’energia pulita.

“Il funzionamento di questo particolare tipo di dispositivo è attualmente limitato da fenomeni di degradazione dei materiali che ne causano una scarsa applicazione commerciale – spiega Antonio Bertei, 30 anni, originario di San Romano in Garfagnana (LU) – L’utilizzo di tecniche sperimentali e modellistiche del tutto innovative permetterà, con indagini a livello della nanoscala, di mettere in relazione le cause dei fenomeni degradativi con opportune contromisure, legate in particolare alla progettazione dei materiali, per superare i limiti attuali dello stato dell’arte della tecnologia”. Bertei lavorerà presso il Department of Earth Science & Engineering dell’Imperial College sotto la supervisione del professor Nigel Brandon, portando con sé il suo bagaglio di esperienza e strumenti di simulazione nel campo della modellazione multiscala avanzata.

foto Antonio BerteiI fenomeni di degradazione che caratterizzano le celle a combustibile ad ossidi solidi sono causati da processi chimici, meccanici e microstrutturali che coinvolgono gli elettrodi. Il progetto mira a quantificare e disaccoppiare i vari meccanismi di degradazione attraverso un approccio combinato sperimentale e modellistico, che integra le migliori strumentazioni tomografiche per la ricostruzione tridimensionale della microstruttura degli elettrodi, con modelli meccanicistici capaci di predire l’evoluzione dei vari meccanismi degradativi nel tempo. La finalità della ricerca è quella di apportare modifiche microstrutturali degli elettrodi, in particolare attraverso l’infiltrazione di nanoparticelle ceramiche, con l’intento di limitare il decorso dei fenomeni degradativi e allungare la vita utile delle celle a combustibile fino ai target richiesti per la commercializzazione.

“Il progetto costituisce una sfida piuttosto complessa in un campo di ricerca multidisciplinare – commenta Bertei – Soltanto unendo le competenze e analizzando il sistema a ogni livello di scala è possibile riuscire nell’intento. Anche un piccolo miglioramento volto a favorire la commercializzazione delle celle a combustibile a ossidi solidi e la produzione di energia elettrica a partire da idrogeno potrà portare benefici a tutta la popolazione europea”.

microstrutturaMicrostruttura di un elettrodo simulata con gli algoritmi sviluppati da Antonio Bertei.

ne hanno parlato:

InToscana.it

Nazione Pisa

Nazione Lucca

Tirreno Lucca

NazionePisa.it

TirrenoPisa.it

Controcampus.it

La determinazione e l’impegno  hanno permesso ad un ragazzo giovane e brillante come Antonio di raggiungere un traguardo così importante per la sua carriera.

 Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale si congratula vivamente con Antonio per il successo raggiunto.

L.R. 45/2013 – Scadono il 31 GENNAIO 2015 le domande per accedere ai contributi annualita’ 2014

Scade il 31 gennaio prossimo il termine per la presentazione delle domande al fine di ottenere i benefici previsti dalla L.R. 45/2013 “interventi di sostegno finanziario in favore delle famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale”.

Le misure sono 3 e precisamente:

1) Concessione di un contributo una tantum di € 700 per la famiglie con quattro o più figli. Il contributo è incrementato di € 175,00 per ogni figlio oltre il quarto.

2) Concessione di un contributo una tantum di € 700 per ogni figlio nato, adottato o collocato in affidamento preadottivo dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014

3) Concessione di un contributo una tantum di € 700 per la famiglie con figli con handicap grave a carico (art. 3 comma 3 L.104/92).

Possono chiederlo i cittadini italiani o stranieri, residenti nella Regione da almeno un anno, in possesso di carta di soggiorno o di permesso valido per oltre un anno; per il beneficio occorre avere un Isee pari o inferiore a euro 24.000,00.

I contributi sono fra loro cumulabili.